Course objectives

Outline, texts and goals
Access to further study
The title grants access to all 2rd cycle degree programmes (Postgraduate and 1st level Masters) in accordance with the requirements established by the respective regulations.
Professional status
The Biotechnology graduate will be able to perform professional roles and immediately enter the job market. Thanks to an interdisciplinary training, the graduate in Biotechnology can work both individually and in working contexts that involve the interaction with groups composed of personnel with different skills and training. The graduate in Biotechnology can find employment in the planning, production and analysis of products and in quality control procedures.

Employment Opportunities: There are many employment opportunities available in the region owing to the considerable concentration of research laboratories and structures and academic and non-academic institutions, the expansion of research and analysis activities of the PMI in the chemical, chemical-pharmaceutical, agro-alimentary fields, and activities connected to advanced biological technology for bioremediation, the disposal of polluting waste, and the use of biomasses. Typically, such structures fall under the following categories: research centers and companies for the development of biotechnological products and services in the biomedical, bioengineering, chemical-pharmaceutical, nutraceutical-cosmetological, zootechnical-veterinary, agri-food and environmental protection sectors; SSN structures, hospitals, Experimental Zooprophylactic Institutes; specialized public and private clinical analysis laboratories; universities and public and private research bodies; entities that develop sanitary or patent regulations concerning the exploitation of biotechnological processes and products.
Caratteristiche prova finale
Alla prova finale si accede dopo avere superato tutti gli esami e le attività previsti dal corso di studio, consentendo l’acquisizione di un numero di CFU fra 6 e 12 e prevede la discussione di un elaborato predisposto dallo studente di fronte a una commissione. La votazione di laurea (da un minimo di 66 punti a un massimo di 110, con eventuale lode) è decisa dalla commissione in seduta pubblica. Le caratteristiche specifiche della prova finale, le modalità di organizzazione, le regole per la formazione della commissione ad essa preposta, e i criteri di valutazione della prova stessa sono definiti dal Regolamento didattico del corso di studio.




Conoscenze richieste per l'accesso
Per essere ammesso al corso di studio lo studente deve essere in possesso del diploma di scuola secondaria superiore richiesto dalla normativa in vigore, o di altro titolo di studio conseguito all'estero, riconosciuto idoneo dagli organi competenti dell'Università. Per l'ammissione si richiede un’adeguata preparazione iniziale a livello di scuola media superiore, che testimoni in particolare l'acquisizione degli strumenti di ragionamento logico-deduttivo adatti alla risoluzione di semplici problemi. Le modalità di verifica dell'adeguatezza della preparazione iniziale e del recupero di eventuali lacune e deficit formativi dello studente (da colmare in ogni caso entro il primo anno di studi) sono disciplinate dal Regolamento didattico del corso di studio.
Title conferred
First cycle degree/Bachelor in BIOTECHNOLOGY
Obiettivi formativi specifici
This proposal for a course of study aims at producing graduates with a good basic knowledge of the molecular mechanisms of living systems and with the ability to autonomously implement application protocols aimed at using living organisms (cells, tissues and multi-cell organisms) to achieve results that are not attainable with traditional techniques. Given the numerous and highly diversified applications of Biotechnology, to facilitate entry to the various employment areas it is important to offer the student a core of basic knowledge to better understand the scientific method thanks to the study of mathematics, physics, chemistry and biology.
This initial academic stage will be followed by appropriately balanced teachings in the various scientific-disciplinary fields that integrate the basic training by proposing insights at the molecular, cellular and multicellular levels in the biological, chemical-pharmaceutical and biomedical areas typical to Biotechnology. In fact, the aim is to transmit to the student both specific knowledge and tools for experimental operations applied to the analysis and use – including targeted modifications – of organisms, cellular systems or their components, aimed at the production of goods and services, with the aid of competences in communication management and regulatory, deontological and bioethical issues. To this end, the course of study can be composed of specific training courses, whose details will be better defined by the Course Regulations, which will examine more deeply the biomolecular aspects of the biotechnologies applied to basic and industrial research, as well as those related to research and activities in the chemical-pharmaceutical and biomedical sectors.
The course has a strong technical-methodological imprint. The teaching methods involve conventional classroom lessons, lab sessions and practicals, along with several practical lab courses over the three-year period. The students will complete the curriculum with integrated multidisciplinary activities, some also practical in nature, in order to acquire diversified methodological and experimental competences with a view toward professional possibilities in the field of biotechnology in general and in the biomedical, chemical-pharmaceutical, industrial and agro-alimentary sectors, or toward the continuation of studies.
The integration of basic and methodological knowledge will be assessed in the final test, which will verify the student’s capacity for synthesis and his or her degree of autonomy in studying the theoretical bases of the applied methodologies.
Descrittori di Dublino: I - Conoscenza e capacità di comprensione
I laureati in Biotecnologie:
a) conoscono e sanno utilizzare il calcolo e posseggono le seguenti competenze teoriche ed operative con riferimento ai fondamenti di matematica e fisica (meccanica, termodinamica, elettromagnetismo ed ottica): basi di calcolo delle probabilità, basi di statistica, alcune competenze computazionali e informatiche di base, teoria dell'errore;
b) hanno buone conoscenze di base di chimica generale e chimica organica e acquisiscono competenze teoriche e pratiche del laboratorio di chimica;
c) acquisiscono competenze teoriche ed operative nelle scienze della vita con riferimento: alla biologia dei microrganismi procarioti ed eucarioti, delle cellule animali e vegetali; agli aspetti morfologici, funzionali, biochimici, fisiologici ed evolutivi a livello molecolare, cellulare e dell'organizzazione in tessuti e organi; alla biologia della riproduzione dello sviluppo e differenziamento; alla genetica e biologia molecolare ed alle più attuali implicazioni derivanti dalla genomica, dalle metodologie -omiche, dalle tecnologie del DNA ricombinante e dalla strutturistica di macromolecole biologiche e di sintesi.
Gli studenti acquisiscono le competenze indicate mediante la frequenza agli insegnamenti in cui sono previste lezioni in aula, laboratori pratici individuali e di gruppo, attività multidisciplinari integrate, esercitazioni, tutorati.
La comprensione e la capacità di lettura di testi scientifici viene acquisita mediante lo studio sui testi di riferimento del corso, con l'accesso alle banche dati informatiche biologiche e chimiche ed ai relativi software di gestione e con il suggerimento di più ampio materiale bibliografico, anche su piattaforme di Ateneo dedicate alla distribuzione di materiali didattici e informativi. La verifica dei risultati di apprendimento attesi è prevalentemente demandata alla forma classica della valutazione a conclusione dell'insegnamento o 'in itinere' durante lo svolgimento stesso, usualmente mediante valutazione di un elaborato scritto e/o un colloquio orale, ma si realizza anche tramite esercitazioni e simulazioni di prove d'esame.
II - Capacità di applicare conoscenza e comprensione
I laureati in Biotecnologie acquisiscono competenze teoriche e metodologiche di base che consentiranno un rapido e consapevole apprendimento delle numerosissime procedure di analisi, utilizzo ed eventuale modificazione di diversi sistemi biologici, o di loro componenti, per applicazioni biotecnologiche innovative nei campi microbiologico, biomedico, chimico, agro-alimentare, farmaceutico e tossicologico. Gli studenti acquisiscono le competenze indicate mediante la frequenza agli insegnamenti; in particolare, gli studenti vengono guidati nell'affrontare problemi, esercizi e sperimentazioni pratiche che variano gradualmente da situazioni di tipo imitativo verso situazioni che richiedono una maggiore autonomia decisional e rielaborazione personale. Le modalità di esame, spesso con prova scritta e orale graduate con diverse difficoltà, permettono di verificare il livello di autonomia raggiunto dallo studente.
III - Autonomia di giudizio
I laureati in Biotecnologie:
a) hanno acquisito mentalità e metodo scientifico nella progettazione, capacità di analisi ed interpretazione dei dati ottenuti con i metodi appresi e con le procedure sperimentali atte a saggiarli prima della loro eventuale applicazione;
b) sono in grado di valutare responsabilmente i problemi legati alle implicazioni bioetiche e di sicurezza personale ed ambientale delle procedure di laboratorio;
c) hanno esperienza di lavoro di gruppo, ma sanno anche lavorare pienamente in autonomia.
Tutte le attività proposte nel corso prevedono una rielaborazione individuale del materiale presentato in aula e nei laboratori che favorisce la progressiva acquisizione dell'autonomia di giudizio richiesta. Le modalità d'esame prevedono la verifica dell'apprendimento e dell'acquisizione di tale autonomia.
IV - Abilità comunicative
I laureati in Biotecnologie:
a) acquisiscono adeguati strumenti e competenze per la comunicazione, a un pubblico specializzato o generico sia in forma scritta che orale, di argomenti, tematiche, problemi, idee e soluzioni riguardanti le Biotecnologie, sia proprie che di altri;
b) acquisiscono conoscenze di base per la comprensione e la comunicazione di temi di natura scientifica e tecnica in lingua inglese;
c) acquisiscono abilità informatiche, attinenti all’elaborazione e presentazione di dati di ambito biologico-biotecnologico.
Gli studenti acquisicono le abilità indicate durante il corso di studio in diversi momenti; in particolare, le attività multidisciplinari integrate e i laboratori coinvolgono attivamente lo studente e lo portano a sviluppare una piena capacità di espressione in forma scritta dei risultati delle attività condotte (ad es. stesura di protocolli di laboratorio; sintesi di risultati; relazioni tecniche).
Gli insegnamenti possono prevedere l'utilizzo di testi e di risorse informatiche in rete in lingua inglese.
La verifica dell'acquisizione delle competenze previste avviene primariamente attraverso le prove d'esame, ivi comprese modalità quali presentazioni e seminari con supporti multimediali.
Infine la prova finale, basata sull'approfondimento degli aspetti teorico-metodologici di tematiche biotecnologiche affrontate dallo studente attraverso lezioni, laboratori pratici e attività multidisciplinari integrate, e la discussione della tesi di fronte a una commissione, permetteranno di verificare la capacità comunicativa globalmente acquisita.
Language(s) of instruction/examination
ITALIAN
V - Capacità di apprendimento
I laureati in Biotecnologie:
a) sono in grado di proseguire con un alto grado di autonomia gli studi, sia in campo Biotecnologico sia in altre discipline affini;
b) sviluppano ed approfondiscono le loro competenze, con particolare riferimento alla consultazione di materiale bibliografico, alla consultazione di banche dati e di altre informazioni in rete, alla fruizione di strumenti conoscitivi di base per l'aggiornamento continuo delle metodologie biotecnologiche in continuo rinnovamento;
c) hanno una mentalità flessibile, e sono in grado di inserirsi prontamente negli ambienti di lavoro, adattandosi prontamente a nuovi metodi.
I docenti, nell'ambito della propria autonomia didattica, favoriscono lo sviluppo della capacità dello studente di creare collegamenti tra argomenti presentati in insegnamenti differenti o in diverse parti dello stesso insegnamento. La verifica dell'acquisizione delle competenze previste avviene prevalentemente attraverso le prove d'esame.
Skills associated with the function
The Biotechnologist has the tools to understand the basic problems regarding the applicational aspects of molecular and cellular biotechnology. He or she will be able to identify, acquire and interpret data useful in defining problems and in carrying out basic research projects as well as those aimed at productive operations.
The biotechnologist will know how to communicate information, data and solutions to an audience of experts as well as those without specific preparation. He will also know a foreign language (English), and therefore can take an active part in group activities, even international ones.
The graduate in Biotechnology:
-knows and can apply experimental methodologies and specific instrumentation for the analysis and manipulation of biomolecules, genes, proteins and cells;
-possesses basic theoretical knowledge in the field of genomics, transcriptomics and proteomics, as well as the methodologies and instrumentation used in these areas;
-possesses theoretical and practical competences in the fields of biomolecule analysis, pharmacology, immunology, pathology and laboratory diagnostics;
- uses biomolecular and chemical-physical databases to extract data thanks to the knowledge of the mathematical and computer tools of bioinformatics applied to genomics and post-genomics.
Function in a work context
The graduate in Biotechnology can work in public and private research laboratories, as well as in the numerous companies in the chemical, medical, pharmaceutical, bioengineering, agricultural, zootechnical, food and environmental sectors that use biological systems or their components, even manipulated ones (cells, viruses, microorganisms, biomolecules, nanomaterials, etc.) as part of the production chain of goods and services. The academic field is also open to the biotechnologist who has earned a master’s degree.